18Gennaio2021

 

Sei qui: Home Cronaca Sottoscritto il 'Patto per la sicurezza' tra la Prefettura e i sindaci della costa jonica lucana
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Sottoscritto il 'Patto per la sicurezza' tra la Prefettura e i sindaci della costa jonica lucana

loghi forze dellordineSi è svolta presso il Municipio di Scanzano Jonico una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocata dal Prefetto di Matera Rinaldo Argentieri per un esame delle problematiche del territorio del Metapontino in materia di sicurezza pubblica.
All’incontro hanno partecipato, con il Prefetto, il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Presidente della Provincia, Avv. Marrese, anche in qualità di Sindaco di Montalbano Jonico, il Comandante della Polizia Locale di Matera, in rappresentanza del Sindaco del capoluogo, i primi cittadini di Bernalda, Pisticci, Policoro, Rotondella e Nova Siri, e le componenti della Commissione Straordinaria che regge il Comune di Scanzano Jonico, Viceprefetti Camerini e Ruocco.
Emblematica la scelta della sede di Scanzano Jonico, al fine di riaffermare la concreta vicinanza delle Istituzioni a quel Comune, avviato da qualche mese sulla strada del ripristino della piena legalità e trasparenza, dopo lo scioglimento dell’Ente per condizionamenti della criminalità organizzata.

All’esito dell’approfondita disamina, e recepite le indicazioni fornite da tutti i Sindaci, è stato confermato il massimo impegno delle Forze di Polizia nelle attività di controllo del territorio e di contrasto ai fenomeni delittuosi, al fine di preservare le condizioni di sicurezza necessarie alla tranquilla e civile convivenza di quelle comunità e allo sviluppo socio economico dell’area.
Al termine dell’incontro è stato sottoscritto dal Prefetto e dai Sindaci un patto per la sicurezza che impegna a potenziare ed integrare, anche con il contributo finanziario del Ministero dell’Interno, i sistemi di videosorveglianza già esistenti sul territorio della fascia jonica, e consentirà così di fornire un importante ausilio alle Forze dell’ordine e alle Polizie locali nelle attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di illegalità.