18Aprile2024

Sei qui: Home Cronaca Frana alle pendici di Pisticci. Nella zona insiste uno scolo fognario a cielo aperto

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Frana alle pendici di Pisticci. Nella zona insiste uno scolo fognario a cielo aperto

frana fosso pisciacchioUna frana si è verificata di recente in una zona posta al di sotto della strada che costeggia la villa comunale, non lontano dall'ingresso di Pisticci centro. Nella zona insiste uno degli scoli a cielo aperto della rete fognaria dell'abitato. La segnalazione ci è giunta in mattinata dal geologo Francesco Vitelli, recatosi sul posto per un sopralluogo.
Il fosso è da tempo oggetto di monitoraggio rappresentando la rete fognaria che lo attraversa una ragione di criticità per via dell'azione erosiva dello scolo. Appresa solo oggi, la notizia del movimento franoso in atto non è degli ultimi giorni. Già a fine dicembre l'amministrazione comunale era consapevole di quanto stesse accadendo.
A monte della zona è collocata la strada di ingresso del centro abitato, nei pressi della stazione di rifornimento carburanti.
In quel tratto proprio ieri sono intervenuti i Vigili del Fuoco in seguito ad una segnalazione. Una zona nei pressi di un edificio che da anni presenta delle lesioni è stata delimitata per ragioni di sicurezza e nel pomeriggio si era discusso se chiudere o meno il tratto di strada collocato all'altezza della stazione di carburanti. Per la costruzione, adibita a deposito di un'attività commerciale, dovrebbe essere in arrivo un provvedimento di sgombero, come precisato ieri dal sindaco Verri.

Il primo cittadino aveva anche espresso perplessità riguardo ad un aspetto della vicenda parlando di “una circostanza che lascia abbastanza perplessi” ovvero “che la segnalazione odierna riguarda un edificio sottoposto ad asta giudiziaria, le cui operazioni di vendita sono fissate per la prossima settimana e, da notizie apprese nell’immediatezza dei fatti, la richiesta di intervento dei vigili del fuoco da parte del proprietario dell’edificio è avvenuta proprio in concomitanza con un accesso alla struttura da parte dell’ufficiale giudiziario, mentre le lesioni di quell’edificio sono osservabili da diverso tempo”. Sulle dichiarazioni era poi intervenuta la richiesta di precisazioni dell'avvocato Domenico Maffei, come rappresentante di Gianfranco Abbruzzese, titolare del plesso di via Vespucci interessato dalle lesioni. Maffei aveva tenuto a far sapere che “il signor Abbruzzese non ha richiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco. Intervento richiesto dal custode giudiziario. Inoltre dal 2016 era stato richiesto intervento ispettivo del Comune e dell'Acquedotto”.
Fin qui la cronaca di ieri ed i connessi sviluppi. Oggi, invece, la notizia dello smottamento lungo un fosso sottostante l'abitato di Pisticci che, a prescindere dalla possibilità o meno di una connessione fra i fatti, rappresenta un motivo per rendere ancora più attuale la problematica connessa alla fragilità idrogeologica della collina pisticcese ed ancora più urgente il perseguimento di politiche incisive ed in grado di favorire interventi per il suo contenimento.

Roberto D'Alessandro

icona_fotocameraIl video girato dal geologo Vitelli e la fotogallery